Stranieri che comprano casa in Italia: cosa è cambiato? - Angelo Acquafresca
Sempre più stranieri cercano e comprano la seconda casa in Italia. Non più solo nicchia del mercato di lusso. Perchè è cambiata e aumentata la richiesta?
vendere, casa. estero
3508
post-template-default,single,single-post,postid-3508,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Stranieri che comprano casa in Italia: cosa è cambiato?

La richiesta di immobili in Italia da parte di acquirenti stranieri esiste da sempre. Ci chiediamo come vendere casa agli stranieri che sono interessati al nostro paese per la sua storia, cultura, arte, clima, eno-gastronomia, … il fascino concreto che l’Italia esercita da sempre in tutto il mondo è ben noto a tutti.

Qualcosa è cambiato: fino a venti o trent’anni fa in Italia gli stranieri che compravano immobili per investimento o seconde case erano quasi esclusivamente acquirenti con cospicue capacità economiche che ricercavano immobili di lusso in esclusive e ben note località o regioni, ad esempio la Toscana.

Oggi non è più così e il mercato immobiliare alimentato da acquirenti stranieri è ben più diversificato sia per budget disponibile, e quindi per tipologia di immobile richiesto, sia per zona geografica di ricerca.

  • Lo straniero che vuole acquistare la seconda casa in Italia non è più solo il ricco investitore russo (ad esempio) alla ricerca della villa di lusso da 5 milioni di euro ma è anche l’investitore che ha a disposizione una somma che mediamente parte dai 150 mila euro.
  • Le zone di ricerca non sono più limitate alle località più rinomate ma anche a quelle località meno conosciute o anche un po’ più defilati dai circuiti turistici di massa che offrono però allo straniero quello che sta cercando in termini di immobili ad un prezzo più in linea con il suo budget.

Dal sito www.casaestyle.it un esempio di tre proprietà affidateci in vendita.

Tre regioni, tre tipologie di immobile, tre valori.

Puglia, Valle d’Itria –>Casale ristrutturato con terreno a Cisternino in vendita

Ostuni vendita casale ristrutturato con terrazzo casaestyle

 

 

 

 

 

Emilia Romagna, Ravenna –> Palazzo d’epoca nel centro storico Ravenna in vendita

Ravenna in vendita palazzo centro storico

 

 

 

 

 

Lombardia, Lago di Como, Tremezzina –> Villa di lusso sul Lago di Como vendita

Lago di Como villa di lusso vendita casaestyle

 

 

 

 

 

PERCHE’ LA RICHIESTA DI IMMOBILI IN ITALIA DA PARTE DI ACQUIRENTI STRANIERI E’ CAMBIATA?

Gli acquirenti stranieri che ricercano case di lusso ci sono sempre ma oggi ci sono, rispetto al passato, più acquirenti stranieri con budget dai 150 ai 250 mila euro. Non è più un mercato immobiliare di nicchia, si è allargato rispecchiando infine la composizione della società attuale.

I motivi principali, per i quali in questi ultimi anni come operatori del settore immobiliare abbiamo assistito a questo cambiamento sostanziale nel mercato immobiliare in Italia, sono riconducibili a quattro motivazioni principali che hanno lavorato tra di loro in sinergia.

1 – Voli low-cost

La crescita esponenziale di voli low-cost ha aumentato, non solo la presenza di turisti stranieri in Italia, ma anche di acquirenti di immobili: in tal senso turismo e investimento immobiliare sono molto legati. E’ quasi impossibile che una persona acquisti casa in un paese che non ha mai visitato e, infatti, nella maggioranza dei casi accede che lo straniero che ha visitato per turismo l’Italia si innamori della località ed inizia, una volta tornato a casa, a valutare un investimento immobiliare proprio lì. L’investitore straniero, una volta individuati i possibili immobili di interesse, potrà tornare in Italia per valutare concretamente l’acquisto con una spesa contenuta proprio grazie alla presenza delle rotte low-cost: stesso tipo di valutazione una volta acquistato l’immobile per spostarsi dalla sua residenza all’estero alla sua nuova casa in Italia.

2 – Internet

Vent’anni fa l’investitore immobiliare straniero doveva affidarsi, potendolo fare con budget cospicui, a consulenti privati che facessero per lui un sopralluogo e quindi una cernita degli immobili adatti alle loro esigenze, o in alternativa dovevano rivolgersi alle poche agenzie immobiliari specializzate magari con sede proprio nei loro paesi di origine piuttosto che in Italia. Oppure ancora dovevano ricercare l’immobile direttamente nella località desiderata consultando agenzie italiane locali. Con l’avvento di internet questa “distanza” è stata superata: poter fare personalmente una cernita degli immobili di interesse anche vivendo dall’altra parte del mondo prima era impensabile, oggi è la realtà. Internet è uno strumento fondamentale, devono essere le agenzie italiane a saperlo sfruttare al meglio con contenuti dettagliati, informativi e soprattutto veritieri. Oggi chi cerca casa in Italia lo fa quasi esclusivamente online e vale anche per la nicchia di mercato delle case di lusso.

3 – Aumento dell’offerta da parte di agenzie immobiliari italiane

Fino a pochi anni fa erano poche le agenzie immobiliari che si rivolgevano direttamente agli acquirenti stranieri ignorando completamente questa fetta di mercato perché si riteneva fosse una realtà esclusiva di località italiane rinomate e immobili di alto livello. Complici i cambiamenti di cui abbiamo appena parlato (voli low-cost e internet) molte agenzie si stanno muovendo verso il mercato degli investitori stranieri con budget e tipologie di immobili ricercati sempre più diversificati. C’è quindi più scelta per lo straniero che desidera la seconda casa in Italia.

4 – Flessione di prezzi

Certamente l’abbassamento dei prezzi in tutto il paese ha aperto notevolmente il mercato agli acquirenti con disponibilità più contenute ma non per questo trascurabili. Parliamo sempre di budget medi dai 150 ai 250 mila euro e questi investitori rappresentano la fetta maggiore di acquirenti stranieri nel nostro paese oggi: coloro che hanno a disposizione per l’acquisto da 500 mila euro sono una fetta molto più piccola e questo rispecchia esattamente la suddivisione reale della classe sociale. Il mercato degli immobili di lusso che interessa gli stranieri resta come in passato un mercato attivo, una parte della richiesta non esclude l’altra.


Da operatore del settore immobiliare ritengo sicuramente molto interessante questa diversificazione della richiesta di immobili in Italia da parte di acquirenti stranieri con conseguenti maggiori opportunità per i proprietari italiani che hanno deciso di vendere.

Come sempre quando il mercato cambia è necessario essere flessibili e veloci per rispondere prontamente a tutte le richieste dei clienti.

Occorre ricordandosi prima di tutto che l’acquirente straniero che sta cercando la seconda casa in Italia spessissimo non conosce il territorio come noi.

Occorre immedesimarsi nel cliente per aiutarlo a risolvere i dubbi dandogli tutte le informazioni, non solo quelle relative all’immobile.

Imprescindibile la presenza sui portali immobiliari esteri e quante più fotografie di ottima qualità. Vendere proprietà immobiliari è un lavoro, venderle a clienti stranieri richiede alcune attenzioni diverse.

24 Aprile 2018 | 10:40
 © RIPRODUZIONE RISERVATA

CEO CASA&STYLE.

Per me questa non è solo una professione ma una vera e propria PASSIONE che dura ormai da più di venticinque anni. Amo e ricerco ciò che è bello ma prima delle case per me vengono le PERSONE: ville, appartamenti, attici, proprietà di pregio, senza le emozioni di chi le abita, sono solo scatole vuote.

I NOSTRI CONTATTI:
Agenzia Immobiliare CASA&STYLE
tel. 02 9533 5138
info@casaestyle.it
http://casaestyle.it

Agente certificato CRS
Agente Certificato CRS